La Responsabilità nei confronti dei nostri Pazienti

Aspiriamo ad essere un punto di riferimento per i nostri pazienti, offrendo loro - e alle persone che se ne prendono cura - soluzioni innovative per la gestione dei loro bisogni. Lavoriamo per offrire soluzioni terapeutiche efficaci e sicure, esplorando nuove frontiere nel trattamento e nelle cure ed espandendo l’accesso dei pazienti in Paesi emergenti. Ci impegniamo a prevenire e contrastare i rischi che potrebbero rappresentare una minaccia per il business della nostra Azienda e per il benessere dei nostri pazienti.


Scendi per maggiori dettagli

Il nostro impegno

  • Ci prendiamo cura della salute dei neonati: sviluppiamo soluzioni mediche in collaborazione con gli operatori sanitari per ridurre le ospedalizzazioni dei bambini prematuri e migliorare il loro risultato clinico di breve e di lungo periodo. Sviluppiamo modelli per migliorare l’accesso alle cure neonatali nei paesi più poveri.


  • Ci prendiamo cura dei pazienti affetti da gravi malattie non comunicabili - come ad esempio le patologie respiratorie, quali l’asma e la broncopneumopatia cronico-ostruttiva (BPCO) - sviluppando soluzioni terapeutiche sostenibili, sia in termini di farmaci sia di servizi, che migliorino le loro condizioni e la loro qualità di vita. Ci impegniamo ad aiutare i professionisti sanitari nella prevenzione e nella presa in carico di queste condizioni croniche.


  • Ci prendiamo cura delle persone affette da malattie rare e da altre condizioni difficili da trattare, nella ricerca e nello sviluppo di farmaci che curino la patologia o riducano sensibilmente il livello di sofferenza di questi pazienti e delle loro famiglie; collaboriamo con il Sistema Sanitario per ridurre il tempo di diagnosi e facilitare l’accesso alle cure.


  • Investiamo una parte significativa delle nostre risorse in Ricerca e Sviluppo per promuovere la conoscenza scientifica e creare una rete di scienziati di alto livello impegnati nella ricerca di soluzioni per la sofferenza dei pazienti.

Focus sulle principali
aree terapeutiche

Pneumologia

La leadership di Chiesi nel trattamento delle patologie respiratorie croniche, come l’asma e la BPCO, si basa su tre componenti chiave: medicinali efficaci e sicuri, una tecnologia innovativa, che consente di raggiungere in profondità l’albero bronchiale, e dispositivi di rilascio dei farmaci che aiutano i pazienti a gestire al meglio la propria terapia.

Neonatologia

Il riconosciuto ruolo globale dell'Azienda in neonatologia è il risultato di una collaborazione solida con la comunità clinica neonatologica e di continui investimenti in soluzioni innovative per migliorare l’assistenza dei neonati e la sopravvivenza fin dai primi istanti di vita.

Special care e Malattie rare

  • Holoclar® è la prima terapia avanzata basata su cellulestaminali autologhe approvata dall’EMA (European Medicines Agency). È indicata per restituire la vista ai pazienti congravi danni alla cornea.


  • Lamzede® (velmanase alfa) è la prima terapia enzimatica sostitutiva per il trattamento della alfa-mannosidosi (AM), una grave malattia ultra-rara che presenta una vasta gamma di sintomi.


Ricerca e Sviluppo

La Ricerca e Sviluppo è il principale motore della crescita e delle vendite di Chiesi: oltre l' 80% delle nostre vendite nel 2017 è riconducibile a prodotti sviluppati internamente o per i quali abbiamo svolto attività specifiche di Ricerca e Sviluppo.

Qualità e affidabilità
dei nostri prodotti

Ci impegniamo a garantire i più alti standard di qualità e affidabilità dei nostri prodotti lungo l'intera catena del valore, dalle materie prime ai prodotti finiti. L’analisi scrupolosa dei livelli di qualità è estesa anche ai nostri fornitori.

Tutti i prodotti sono fabbricati in conformità con gli standard internazionali, in siti industriali ispezionati regolarmente e autorizzati da enti regolatori nazionali e internazionali.


Farmacovigilanza
per la sicurezza dei pazienti

La sicurezza dei pazienti è la massima priorità per Chiesi. Ogni informazione sui nostri prodotti viene raccolta e analizzata per prevenire eventuali problemi che potrebbero avere un impatto sul profilo di rischio-beneficio dei nostri farmaci.


La nostra Politica di Farmacovigilanza globale, volta a garantire un comportamento appropriato all'interno del Gruppo, opera in maniera integrata nelle seguenti fasi:

Raccolta di eventuali segnalazioni relative ad effetti collaterali causati dai farmaci durante lo sviluppo clinico, in fase post-autorizzativa o segnalati da pazienti, operatori sanitari, autorità e partner



Analisi e valutazione degli effetti collaterali e del loro impatto sui farmaci in incontri periodici con i diversi stakeholder





Condivisione con le autorità regolatorie di rapporti di sicurezza o proposte di variazioni di sicurezza, sulla base delle leggi nazionali

Per ciascun farmaco, il dipartimento di farmacovigilanza assicura un sistema di gestione dei rischi e monitora l'esito delle misure di minimizzazione del rischio.

Accesso alle cure

Riconosciamo che l'accesso alle cure rimane uno dei maggiori problemi nel settore sanitario a livello globale.

Operiamo a livello europeo e con le Associazioni di categoria a livello mondiale per valutare e sviluppare nuovi approcci per estendere l'accesso all'assistenza sanitaria a più pazienti.

Siamo impegnati nello sviluppo e nell'implementazione di programmi di accesso anticipato ai nostri farmaci in fase di sviluppo, con particolare attenzione a quelli sviluppati per condizioni rare o ultra-rare e quelli unici sul mercato.

Valutiamo nuovi approcci per ampliare l'accesso dei pazienti al nostro portafoglio (Managed Entry Agreements), inclusi schemi finanziari e accordi di rimborso con i Sistemi Sanitari nazionali basati sugli esiti clinici dei nostri prodotti.

Cooperiamo sia a livello globale che a livello nazionale con organizzazioni di advocacy dei pazienti per migliorare la comprensione dei diversi aspetti legati all’assistenza e del loro impatto sul controllo della patologia ed il benessere dei pazienti.