La Corporate Governance e l'Etica del nostro business

In Chiesi riteniamo la condotta etica e rispettosa della legalità un pilastro fondamentale della nostra reputazione e del nostro successo. Per tale ragione, richiediamo a tutti i nostri collaboratori di condurre le attività di business in modo trasparente e di ottenere risultati conformi ai più elevati standard di condotta.


Scendi per maggiori dettagli

Il nostro impegno

  • Poiché il nostro "core business" è legato al miglioramento della Salute delle persone, riteniamo che l'integrità e la trasparenza, per il nostro settore specifico, siano centrali in ogni azione e comportamento.


  • Come membri di EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations), sosteniamo pienamente la divulgazione di informazioni sui trasferimenti di valore da società farmaceutiche a professionisti del settore sanitario e organizzazioni sanitarie, nonché di qualsiasi requisito analogo richiesto dalla legge. Questo per garantire che il nostro rapporto con i gruppi medici e scientifici e tutti i nostri stakeholder risulti in una collaborazione trasparente ed efficace, finalizzata a promuovere la comunicazione scientifica ed il progresso della medicina.


  • Ci aspettiamo che tutti i dipendenti e collaboratori di Chiesi rispettino il nostro Codice etico e di condotta e incoraggiamo pratiche responsabili di business all'interno della nostra organizzazione e tra tutti gli stakeholder coinvolti nella nostra catena del valore.

La struttura della
Corporate Governance

La Corporate Governance in Chiesi è esercitata attraverso diversi organi quali il Consiglio di Amministrazione e il Collegio Sindacale. In particolare, il Collegio ha il compito di verificare il rispetto della legge e dello statuto aziendale e l'adeguatezza e l'affidabilità del sistema contabile. Inoltre, con il fine di assicurare la compliance a leggi e regolamenti, l'Azienda ha istituito il Corporate Compliance Commitee, che sovrintende alla corretta interpretazione e attuazione delle Linee guida di Gruppo su Etica e Compliance, e l’Organismo di Vigilanza, un comitato indipendente nominato direttamente dal Consiglio di Amministrazione. Tale Organismo vigila sui requisiti del Modello 231 e ne valuta l’adeguatezza.

Nel giugno 2018, Chiesi Farmaceutici S.p.A. è stata inserita nell’elenco delle imprese con Rating di legalità con il punteggio massimo di 3 stelle, attribuito dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) in Italia.

L'Etica in Chiesi

  • Nel 2003, abbiamo adottato il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D. Lgs. 231/2001 («Modello 231»), con validità a livello nazionale, che definisce la responsabilità amministrativa e le regole di condotta finalizzate alla prevenzione di comportamenti illeciti. Il Modello 231 include il Codice Etico e di Condotta, che esprime l'impegno dell’Azienda a operare nel rispetto delle leggi e dei regolamenti in vigore e di principi di condotta di natura etica. È vincolante per tutti gli enti, i dipendenti, i consulenti, i collaboratori, gli agenti e, a livello più generale, per tutti i terzi che agiscono per conto dell’Azienda.


  • Nel 2005, è stato approvato il Codice Etico e di Condotta di Gruppo.


  • Nel 2012 abbiamo pubblicato le Linee Guida di Gruppo su Etica e Compliance, con l'obiettivo di fornire un quadro comune di norme, allineare i processi e i sistemi di governance ed assicurare che tutti i principali rischi siano identificati e gestiti in modo efficace in tutti i Paesi. Successivamente, è stato costituito il Comitato di Corporate Compliance di Chiesi, nominato dal Consiglio di Amministrazione.


  • Nel 2015, il nostro impegno verso la Compliance ha comportato il riconoscimento formale delle responsabilità in questo settore ad una funzione autonoma e indipendente: il Group Compliance Office.


  • Nel 2015, abbiamo adottato le Linee Guida di Gruppo sulle Healthcare Interactions, che delineano regole comuni sull’interazione dei collaboratori dell’Azienda con organizzazioni ed operatori sanitari.


  • Nel 2016, abbiamo adottato una Politica anti-corruzione per riconoscere ed evitare comportamenti indesiderati e rispettare le norme in tema di anti- corruzione.


  • Dal 2016, i dati sui trasferimenti di valore nei confronti di organizzazioni e operatori sanitari sono stati resi pubblici sul nostro sito web.


  • Nel 2017 è entrato in vigore il Confidential Reporting System, che costituisce un canale di comunicazione diretta che consente ai dipendenti di tutti i livelli di segnalare comportamenti indesiderati.